Diventare anziano: il montascale e aspetti psicologici

Diventare anziano: il montascale e aspetti psicologici

Diventare anziani spesso porta con sé anche qualche acciacco fisico dovuto all'età e molto spesso la forza fisica e la prestanza di un tempo vengono meno, e anche svolgere azioni semplici come salire e scendere le scale può diventare per molti un problema.

Una volta c'erano poche opzioni a disposizione per una persona anziana che iniziava ad avere problemi di mobilità, tutt'al più ci si poteva un poco aiutare con un classico bastone da passeggio, e infatti il bastone nell'immaginario collettivo è sempre stato nei secoli associato all'immagine dell'anziano.

Al giorno d'oggi tuttavia abbiamo fatto un importante salto rispetto al passato e possiamo affermare di vivere in un'era tecnologica in cui la tecnologia e la scienza hanno cambiato per non dire stravolto il nostro modo di vivere con cambiamenti rapidi e importanti che in poco tempo hanno superato tutti i cambiamenti dei secoli precedenti.

Ecco dunque che anche per l'anziano che ha difficoltà a muoversi o camminare al giorno d'oggi si aprono mille possibilità che un tempo erano impensabili e che oggi sono semplicemente la normalità. Una persona anziana può tornare a muoversi tranquillamente e spostarsi anche per chilometri grazie ad un comodo scooter elettrico appositamente progettato, poi arrivato a casa può salire al piano desiderato semplicemente sedendosi su un montascale a poltrona e lasciandosi trasportare senza fatica, può rilassarsi su una poltrona relax motorizzata che lo aiuta anche a rialzarsi reclinandosi opportunamente, può usufruire dei vantaggi della domotica per controllare la casa con un telecomando e così via, potremmo andare avanti ore a fare moltissimi esempi simili.

Occorre anche rilevare che al giorno d'oggi i prezzi di tutte queste apparecchiature sono molto meno proibitivi che in passato e la tecnologia è divenuta sempre più accessibile e d'uso comune.

Perché allora ancora per molti anziani installare un semplice montascale diventa un problema e si rileva spesso un netto rifiuto?


Appare evidente che la problematica è sopratutto di natura psicologica, e se ci soffermiamo bene a pensare è anche comprensibile: per una persona che per tutta la vita è stata attiva e dinamica, trovarsi a non essere più in grado di fare le scale autonomamente e doversi servire di un ausilio esterno può rappresentare un problema psicologico, viene spesso vissuta quasi come una vergogna, come un'onta, perché psicologicamente significa in qualche modo ammettere i propri limiti.

Diventare anziano: il montascale e aspetti psicologici

Si tratta tuttavia di un sentimento che va superato se si desidera poter approfittare di ciò che la tecnologia ci offre: invecchiare è normale, tutti invecchiamo, e non c'è assolutamente nulla da vergognarsi in tutto ciò. Nessuno di noi rimane giovane e prestante per sempre, non c'è nulla di strano se a un certo punto non siamo più in grado di fare ciò che facevamo un tempo. L'uomo si distingue dagli altri animali per l'intelligenza, ed è proprio l'intelligenza che ci ha consentito di costruire degli ausili tecnologici per superare in qualche misura i limiti imposti dalla natura. Utilizzare questi mezzi è semplicemente sintomo di intelligenza e permette di ritrovare l'autonomia perduta: quello che la natura ad un certo punto toglie, l'ingegno dell'uomo lo recupera.

 

Al giorno d'oggi sempre più anziani accettano di buon grado di installare un montascale, e il fatto che questi ausili stiano trovando una diffusione sempre maggiore sicuramente aiuta anche a superare i limiti psicologici, poiché più una cosa è ampiamente diffusa più viene percepita come socialmente accettabile.